03 novembre 2006

Rapito!

Avevamo lasciato il piccolo Mignotti in gita verso le grotte di Toirano, dove si era aggiudicato il posto in pullman di fianco all'adorata Berta Falispa, nota baldaccrona. Ebbene, a Toirano Mignotti non è mai arrivato.
Mignotti era fuori da casa sua a Balangera (fraz. di Varallo Sesia) ad aspettare il pullman vestito di tutto punto, con il velcro a x e la gommina, come meditava da tempo. Prima che arrivasse il pullman qualcuno lo ha costretto con la forza a salire su di un furgone beige e lo ha portato via.
All'arrivo del pullman le maestre erano alquanto sollevate per l'assenza di Mignotti credendolo malato e anche i suoi compagni dopo lo sbigottimento iniziale hanno ricominciato a palpeggiare Berta nelle gallerie come se nulla fosse.
Oggi la svolta. Proprio mentre liberano il nostro fotografo in Afghanistan, che grazie a questa pubblicità venderà molte più foto di me su istockphoto.com, mi è arrivata una busta sigillata con dentro un messaggio preciso: un raviolo.

LA SETTA DI MORCA HA RAPITO MIGNOTTI!

3 commenti:

Il Ceruti ha detto...

Noooooooooo! il piccolo Mignotti nooooooooo!
All'inizio non lo sopportavo, ma mi ci sono affezzionato troppo nei mesi.
Passi che alcuni se la vadano a cercare in medio oriente, ma rapire il piccino è troppo!
...già Morca non mi stava simpatica...
ora telefono a Massimino alla Farnesina e mi incazzo.
Liberate Mignotti!
Liberate Mignotti!
Liberate Mignotti!
Liberate Mignotti!

Scrockman ha detto...

Povero figlio di un Mignotti...
Bastardi malefici, che il ciel li fulmini!
Ahahahahah, "baldaccrona"! Stavolta la schermata l'ho salvata!

Merdarubasoldi ha detto...

Se volete rivedere il piccolo Mignotti vivo, vedete di procurarvi una damigiana di black russian e lasciatela nei lavatoi di scopa (quelli della chiesa). Non fate scherzi e non ne faremo neanche noi. E non chiamate Pistola Matta, non sarà di aiuto al piccolo. La sua vita dipende da voi.