08 marzo 2007

La rivolta dei peluches

Doveva succedere prima o poi... la situazione ai piedi del letto del piccolo Giacomo "Jack" Prandina era diventata ormai insostenibile, la rivoluzione dei peluche che abitano quella zona stava per scoppiare.
I piccoli amichetti della giungla, capitanati da Panta Leo, si sono ribellati e hanno intimato un ultimatum a Jack: passino i pianti notturni e le continue visite di parenti a qualsiasi ora... ma STOP alle brenze (alcune delle quali 'vestite') dopo ogni pasto.
Si attendono sviluppi ma la situazione di minoranza (sono cinque contro due, poichè il sonaglino-mascotte del Liverpool patteggia per Jack) fa supporre un accordo immediato fra le parti.

4 commenti:

Cek ha detto...

Busca, questo marmocchio se ne infiocinerà tante....

Davide ha detto...

Che capellone!!!

Il primo bambino al mondo che con meno di un mese dovrà andare dal barbiere, mi sa :)

Un rocker nato, complimenti alla mamma ed al papà.

patata ha detto...

Brenze? Vestite? Mi sa che tra poco anche i miei pelusch si ribelleranno!!!
Bravi Papi e Mami, proprio bello l'erede!!!!

Il Ceruti ha detto...

voglio vedere il cinghiale Rufuglione!!!
è sicuro che sarà lui il paladino contro le brenze silenziose ma moleste....