17 ottobre 2008

Non ve lo dirò.

Il post inizia come consueto insultando i miei collaboratori che sono meno utili di uno spasma intestinale in un sottomarino (tranne il Ceruti) e dicendo che potete comprare la mia foto cliccandoci sopra. Dopo le frasi di rito comincia il post.
.
Qualche giorno fa avevo avuto delle belle idee per dei posts seri poi mi sono detto:"vuoi mica fare un blog che fa pensare!", allora sono rinsavito e mi rimetto a scrivere cose stupide ed infantili e vi lascio preoccupare per le vostre cose senza suggerirvele io.
.
Volevo scrivere a quelli della mia generazione che non si può continuare a vivere nel passato e che non bisogna sempre pensare agli anni 80 o 90. Che bisogna andare avanti perchè il mondo non si ferma mai anche se alcuni vorrebbero che lo facesse. Ma non ve lo dirò perchè questo non è un post serio.
.
Poi pensavo a quelli che ti dicono che bisogna concentrarsi sul lavoro e sulla carriera prima di tutto perchè tanto gli amici prima o poi pian piano scompaiono tutti. Volevo dirgli che si sbagliano e se gli è successo è perchè avevano degli amici di merda e che quelli buoni durano tutta la vita. Però mi sembrava una cosa troppo seria da scrivere sul mio blog.
.
Pensavo anche quanto sia importante coltivare delle passioni e farlo ogni giorno possibile, che altrimenti le giornate passano e non hai imparato niente di nuovo e sei uguale a ieri. Ma poi mi avreste preso in giro, allora non lo scrivo più.
.
Poi mi sono venute in mente tutte quelle persone che si fanno sfruttare negli stages per "lavorare nel loro campo" o perchè "è inerente ai miei studi". Il vostro campo non è fare 6 mesi da uno stronzo che vi da 500 euro al mese (se siete fortunati) e poi vi scarica per prendere il prossimo. Quello non è il vostro campo, rischiate un po' oppure cambiate campo. La gran parte delle persone che stimo di più fa un lavoro che non c'entra niente con quello che ha studiato. Ma non ve lo dico perchè potrei sembrare un ipocrita e poi non fa ridere.
.
Non vi sto neanche a spiegare quanto mi piace camminare sulle foglie secche, perchè sennò poi pensate che abbia anche un lato romantico.
.
Poi mi chiedevo perchè ho un sito internet dal 1999 e per chi lo facessi, se per me o per voi. Poi mi sono risposto che non importa e ho realizzato che "non importa" è una risposta fenomenale ad un mucchio di domande esistenziali. Ma non volevo sembrare troppo filosofico allora non lo scrivo.
.
Pensavo anche quanto fosse stupido giudicare le persone dal titolo di studio e quanto una laurea possa renderti arrogante se non sei una persona equilibrata.
.
Poi pensavo a quanto è bello sentire l'inno italiano quando sei all'estero. Ma non ve lo dirò.
.
Poi pensavo a quanto mi piaceva oggi parlare con tanti stranieri e che "diverso" non vuol dire "sbagliato". Ma mi sembrava una frase fatta e non la scriveroò.
.
Bon, tutto qua. Allora non vi scrivo niente oggi, altrimenti rischio di diventare più interessante di facebook.
.
P.S. : ho appena scoperto che un Interista/tifoso dell'Everton segue il mio blog e siccome nonostante tutto questo è una persona simpatica lo saluto e spero che il mio blog piaccia anche a lui.

8 commenti:

Rabb-it ha detto...

Bel post.

Volevo solo dire che gli interisti che seguono il blog sono almeno due :-P

vado a saltellar altrove!

Ma poi torno.
Minaccia o promessa?

:-D

Cek ha detto...

busca, a pensare troppo si diventa ciechi, oppure cechi a seconda del razzismo in ognuno di noi

dottoressa A. Fabiani ha detto...

si scrive ceci, sciemo dun cek.

il ceruti ha detto...

cavolo ma tu pensi tantissimo!

gischio ha detto...

Non sottovalutate la rimonta del Fenerbazze!!

Akilleys ha detto...

Quella sugli stages e sui relativi stipendi da fame è in effetti una vera e propria presa per i fondelli. Busca concordo.

Jimbo ha detto...

Immagina, una ragazza, bella presenza, neolaureata, arrogante, frustrata e squilibrata...

Nemmeno un esorcista!

Jimbo ha detto...

Immagina, una ragazza, bella presenza, neolaureata, arrogante, frustrata e squilibrata...

Nemmeno un esorcista!