16 ottobre 2006

Realities

Voglio fare l'autore di programmi televisivi, in particolare di realities (ho imparato a fare i plurali in inglese delle parole che finiscono con la "y"). Non voglio farlo per avere un facile lasciapassare verso il letto di Nora de "La pupa e il secchione" bensì perchè sono pieno di idee innovative e divertenti.
Ad esempio venderei alla Endemol il format del mio nuovo reality "Suore anziane e camionisti" dove le suore devono imparare a parcheggiare i tir con rimorchio, non incastrarsi nelle rotonde e sollevare a braccia grossi colli del peso di 50/60 kg. Da parte loro i camionisti dovrebbero imparare a non bestemmiare, la castità sessuale e gastronomica e l'elenco di tutti i santi (considerato l'andazzo degli ultimi anni, impresa assai ardua).
La prova settimanale potrebbe ad esempio essere una consegna urgente di fasci di barre di acciaio da Dalmine a Vintebbio. Viste le recenti sovvenzioni europee ai comuni che installano una rotonda la suora dovrebbe incastrarsi dalle sette alle dieci volte nel percorso, oltre ad asportare la sbarra del casello autostradale in entrata e sbagliare l'uscita per sintonizzarsi su "radio maria" (che, tra l'altro, la prendi anche alla Capanna Margherita).
Ovviamente il camion di proprietà del camionista verrà rigato in più parti, anche sul nuovo disegno areografato dell'husky nella foresta o della pupa in bikini costato tanti euro al malcapitato. In tutto questo il camionista deve fare il passeggero senza poter dire e fare nulla.
Molti verrebbero squalificati già all'uscita dall'acciaieria, quando l'husky ed il pilastro del cancello diventerebbero una cosa sola, tirando in ballo svariate santità ed alcuni apostoli di cui cattolici praticanti non ricordano neppure il nome. I pochi sopravvissuti allo scempio del loro camion verrebbero comunque eliminati alla consegna del materiale presso una nota rubinetteria della zona, dove le segretarie sono scelte molto meglio che a "La pupa e il secchione" e non ci vuole molto a desiderare la donna d'altri.
.
Poi avevo anche pensato a "Commercialisti ed imprenditori onesti" in cui l'imprenditore onesto deve a tutti i costi riuscire a dichiarare tutto quello che ha guadagnato senza che il commercialista riesca a fargli evadere le tasse. E viceversa. Ma non il viceversa che intendete voi, cioè che il commercialista deve riuscire a far evadere le tasse all'imprenditore onesto, ma il viceversa in cui l'imprenditore onesto deve cercare di far evadere le tasse al commercialista compilandogli correttamente il 730. Forse questo potrebbe sembrare più noioso, però li farei dormire col camionista e la suora nella cuccetta del tir, per vedere se nasce qualcosa tra il commercialista ed il camionista.
.
Avevo anche "Ingegneri e Archeologhe" ma me l'hanno già copiato.
.
Mi rimane solo "Boscaioli". Prendi tre boscaioli a caso, meglio se fratelli, li porti in cima ad una montagna, gli dai il via e il primo che si apre una strada nel bosco fino a valle vince e può violentare la conduttrice/conduttore (per risparmiare va bene anche la De Filippi o Wanna Marchi, non fanno i difficili). Si fanno fare varie manches così si soddisfano tutti i boscaioli, tutte le conduttrici e si fanno piste nuove Mera-Scopello per la stagione sciistica.
.
Se mi vengono altre idee ve le dico, vi prego però di testimoniare a mio favore nel caso in cui la endemol realizzasse davvero i suddetti realities senza pagarmi le royalties (doppio plurale inglese con la "y").

11 commenti:

Alessandra Mussolini ha detto...

Ma vaffancuore

Tekila ha detto...

Ok ci sono e sono in ritardo di un post, ma l'onga del weeekend ormai si allunga fino al Lunedi'(anche se sei astemio confido nella tua comprensione...)
P.S. ormai ho ceduto il mio scettro a Patata, e lo battezzo pubblicamente "Il più ubriaco del web"...

ilCannetta ha detto...

Visto che "l'ingegnere e l'archeologa" te l'hanno copiato, io farei "l'ingegnere e la filosofa", tanto anche bonolis ormai fa tutti i giochi uguali indipendentemente dalla rete su cui vengono trasmessi...
l'ingegnere deve riuscire a non tirare fuori teorie astratte sul funzionamento della moka e la filosofa deve tornare nel mondo reale.
Si potrebbe fare anche il contrario, ma per l'ingegnere tornare nel mondo reale sarebbe impossibile...

ilCannetta ha detto...

P.S.: e alla fine la filosofa lascerebbe bruciare il caffè...

Davide ha detto...

Mi piace la precisazione dell'età delle suore: evidentemente anche tu sei dell'idea che le suore di oggi non sono più le stesse...

Ti propongo "Ingegneri e cinefile", in cui l'ingegnere deve guardare film muti in bianco e nero degli anni '30 senza addormentarsi dopo aver dormito 6 ore a notte tutta la settimana perchè ha la sveglia alle 7 per andare a lavorare, LUI.
Avevo sempre creduto che "Tempi Moderni" fosse un cortometraggio...

aske ha detto...

busca hai un blog settario - tutti ingegneri. tranne me, ma ci ho il fratello ingegnere.
comunque se vuoi ti suggerisco le locations per le suore e i camionisti: una fonderia. dove quando arrivano col camion ci sono tutti i lavoratori della fonderia come nella puntata dei simpsons dove sono tutti stile y-m-c-a, un po' farfalloni.

e mentre la suora scarica (da sola, ovviamente, e senza muletto) il camion, il camionista tira giù i santi... recita il calendario.

Il Ceruti ha detto...

"il visual merchandaiser e l'account" IL REALITY DEI LAVORI DEL 21ESIMO SECOLO...vince chi indovina quale dei concorrenti fa il junior process account

Scrockman ha detto...

Ma che cazo state dicendo tutti quanti? LOL!

Scrockman ha detto...

Eh, anch'io... "cazo"...

Penneca ha detto...

scusate, per la stazione?

Cottura ha detto...

Ho girato il tuo blog al mio capo che si occupa REALMENTE di format e reality.

Se ti contatta Endemol, fischia!