24 marzo 2008

Felice come un (caffè a) Pasqua (by Didona)


D’accordo, forse non sono la persona più adatta per scrivere un post sul caffè e sulle sue variazioni semantiche. Perché non mi piace. Perché sono stata la penultima in Italia a scoprire (non prima del 2000-2001) l’esistenza del marocchino inteso come caffè con latte e cacao spolverato.

Ora, anche il Busca (che per la cronaca ha saputo del marocchino solo fra 2004 e 2005, piazzandosi ultimo) condivide il mio disorientamento a seguito di un recente, buffo (poi neanche tanto) episodio. E sì che io e il Busca siamo ormai lontani dalla madrepatria e dalle sue buffe usanze, e sì che non abbiamo mai vissuto propriamente al centro del mondo, e sì che siamo anche tardi di nostro, ma noi certi usi scontati e ovvi che taluni fanno di alcuni nomi non li digeriamo proprio.

Alle ore 10:00 di domenica 23 marzo, mi reco al bar prossimo al gate 2 dell’aeroporto di Bergamo-Orio al Serio e ordino al barista un caffè. Il barista, con scarso entusiasmo e aria svagata, dice una sola parola: “FELICE?”. Io lo ignoro, certa che stia chiamando un collega.
Dopo una manciata di secondi il barista mi fissa (rendendo così inequivocabile il fatto che anche prima si stesse rivolgendo proprio a me), e chiede di nuovo: “FELICE?”.
Pur intuendo che non sia interessato al mio benessere psicologico improvviso una risposta spiritosa (ma già sono rossa come una maglietta del Liverpool): “Si abbastanza, grazie, ma cosa vuoi sapere di preciso?”.
Lui mi guarda come se avessi due nasi e mi ripete “FELICE NOO? INSOMMA STO CAFFE’ LO VUOI NORMALE O MACCHIATO?”.

…Cribbio, ma non si diceva macchiato?...Non andava più bene?...Non metteva più abbastanza in difficoltà imbranati e cavernicoli come me?

Vi prego di temi che il barista era un pazzo squilibrato…
Vi prego non ditemi che è come la storia del marocchino…
Vi prego ditemi che non eravamo solo io e il Busca ad ignorare questo termine…
Vi prego ditemi che si usa solo tra Seriate, Orio al Serio e Gorle…
Vi prego ditemi che è una moda recentissima lanciata dopo la nostra partenza (tipo come l’amaro San Simone che prima che io partissi lo conoscevano in due e da due mesi è l’amaro preferito da grandi e piccini).

Già che ci siete, vi prego ditemi che anche il marocchino si chiama ancora marocchino…

34 commenti:

Pilar ha detto...

per quel che può valere, io non lo sapevo. gli hai dato almeno del cretino?

Cek ha detto...

a bergamo si sa che son tutti strani. ed io che ho girato tante nazioni, tra cui caltignaga, crocemosso e traversetolo, vi dico che non lo sapevo nemmeno io

Enrica ha detto...

cavolo!
felice mi mancava...e poi in patria...!
il mio primo caffè straniero mi chiesero: solo? e un amico accanto a me rispose: no...siamo un gruppetto...
e invece la domanda era del tipo "normale o doppio?"...
da quando sono qua limito le mie richieste al minimo...
a Cesena andava molto il Montebianco, il marocchino l'ho scoperto tardissimo pure io.

ALittaM ha detto...

No, io non lo sapevo. Ma felice è quello normale o quello macchiato? E poi perché dovrebbe essere felice?! E l'altro tipo di caffè com'è, infelice?

Se ti può interessare, quello che in Italia si chiama caffè, in Ticino si chiama "espresso liscio". Paese che vai...

PS: Sei stato nominato!

Cek ha detto...

gli svizzeri parlano nel sonno

ilbusca ha detto...

I glielo avevo detto alla didona che era lui il pazzo e non noi, ma come al solito non mi ha creduto.

Patata ha detto...

Mai sentito. L'ultima vaccata relativa al caffè l'ho sentita appena trasferito a Bologna quando mi hanno chiesto sei il caffè lo volevo "basso". Però questa è ancora intuibile, il caffè "felice" è da analisi.
Per rendervi partecipi di parole strane bolognesi potrei però citare "il fontaniere" (idraulico) e "il rusco" (spazzatura).

ilCannetta ha detto...

il marocchino si chiama ancora marocchino, per lo meno fino a ieri pomeriggio...

CEK ha detto...

a milano in alcuni posti il marocchino lo chiamano MONTECARLO

ilCannetta ha detto...

voi a milano siete strani... :)

Patata ha detto...

Se per questo il marocchino a milano a volte lo chiamano anche neghèr...

Pilar ha detto...

sei stato nominato. sguaizaglia i tuoi scagnozzi!

ilCannetta ha detto...

no, per la precisione il marocchino lo chiamano anche "africa"... "nègher" è un'altro tipo di caffè, miscela diversa...

Cek ha detto...

miscela meno pregiata....sto blog sta prendendo una piega un po' razzista....

Anonimo ha detto...

polli è di colore..

ilbusca ha detto...

Ha detto diversa, non meno pregiata, Cek. Sei tu il razzista.

Cek ha detto...

sì e allora?? problemi?

anonimo ha detto...

no ragazzi, la Polli non è di colore...posso confermare la sua esistenza, anzi dirò di più, è stata fotografata al manera...vedere per credere!

ilbusca ha detto...

Anche se fosse ci spieghi come potremmo riconoscerla?

anonimo ha detto...

già Busca hai ragione! La foto è quella del 24 marzo: ottava fila quarta foto. La polli è la teenagers con la giacca marrone e la gonna nera!

penneca ha detto...

confermo! quella è la polli originale in tutta la sua altezza!!!Comunque non è per niente antipatica, anzi è molto divertente!

ilbusca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ilbusca ha detto...

Ero convinto che fosse mora. Complimenti al vestito trasparente della sua amica, comunque.

anonimo ha detto...

ma è mora la polli! Non vedete la ricrescita?

Cek ha detto...

ma chi è l'anonimo? e come facciamo ad essere sicuri che sia veramente lei? e cosa ci fa a ballare la musica del diavolo se tutte le volte ce la mena con sta storia che deve tornare a casa presto?

Polli ha detto...

io so chi è l'anonimo...sei il Fabio vero? Ebbene sì sono io! Contenti??Cmq Cek non era nemmeno la una ma sarà stata mezzanotte e un quarto!Il Giorgio non l'ho visto ma mi hanno detto che è stato al minigolf....

anonimo ha detto...

Benissimo!! Ora che abbiamo la foto della Polli vogliamo anche la foto della bionda del Nova, così possiamo giocare al giochino delle differenze...hi,hi,hi!!!!

Anonimo ha detto...

Cioè quella della 10° fila e 3° foto?

sandokan ha detto...

24 marzo ottava fila quarta foto? ma dove?

Akilleys ha detto...

Oltre a continuare a domandarmi se questa Polli esista, ora mi domando anche se abbia le sembianze di quella finta bionda. In ultima mi domando cosa avesse fatto quella finta bionda (che forse è la Polli...) per far in modo che il tipo in primo piano con la giacca rossa si tappasse il naso con le dita in quel modo e mostrasse inoltre quel colorito paonazzo alle guance...

ru ha detto...

http://www.manerapub.it/MANERA2008/
foto%20serate/sab19gen08/18.jpg

cercavo altre foto di giovini donne e ho scoperto una delle passioni proibite del mio commercialista.

Cek ha detto...

e ne puoi andare fiero....lì è durante un palloso convegno sulla rappresentanza nelle assemblee delle srl

Pilar ha detto...

oddio, una risata m'ha seppellita.

http://www.manerapub.it/MANERA2008/foto%20serate/sab19gen08/19.jpg

P.C.S. ha detto...

non so se fa piu paura polli o il vestito della tipa vicino