02 giugno 2006

Torna il mitico Prof. Geppo


Sono andato ancora a pescare dal mio vecchio sito un personaggio tuttologo, il prof. Geppo, perchè possa rispondere a qualsiasi domanda voi abbiate da porgli. Questa volta però non ho semplicemente copiato un vecchio testo per incollarlo sul blog ma lo ho invitato personalmente a collaborare col blog per il post del Venerdì.
Postate la vostra domanda nei commenti del venerdì precedente e il venerdì successivo il grande Geppo potrebbe scegliere proprio il vostro intervento per dare una delle sue famose risposte ed esaudire la vostra sete di conoscenza. Essendo la prima settimana mi vedo costretto a pubblicare l'unica domanda che non aveva avuto una risposta a seguito del mancato aggiornamento del mitico sito Busca is on the Net! che aveva ospitato Geppo per almeno tre anni.
.
Prima di cominciare vorrei riportare di seguito una testimonianza risalente all'anno 2001 dello scandalo che subì a causa di una sua risposta "creativa" che fece venire a galla qualche ombra nel passato di Geppo che, almeno da parte mia, il tempo ha già cancellato di fronte ad un simile personaggio:
.
"Recenti indagini e una clamorosa coglionata del signor Duilio Geppo hanno portato alla luce scottanti verità sul suo conto. Grazie all'intervento dell' ingegnere nippo-soviet-franco-bulgaro Kapriel D'Avin si è scoperto che la risposta sulla caduta delle formiche era un falso madornale o almeno era molto imprecisa. Questo ha spinto me (ilbusca) ha fare una verifica sul titolo di studio del sig. Geppo ed ecco cosa ne è emerso:Il sig. Duilio Geppo non è mai riuscito a conseguire la licenza elementare in quanto in tenera età non riusciva mai a ricordarsi il capoluogo dell'Umbria inoltre non era in grado di risolvere il problema del contadino che vende tre mele a duemila lire l'una. Rimasto in quinta elementare fino alla veneranda età di 37 anni impazzì improvvisamente e uccise una trentina di agricoltori di Perugia.
Messo in carcere per omicidio plurimo è stato poi rilasciato per totale infermità mentale e messo in un istituto di recupero dove in un anno ha letto due "Topolino" e la tabellina degli ioni dell'acqua San Benedetto. Ora è ancora in quell'istituto e sta ultimando la lettura del suo primo vero libro : "Io speriamo che me la cavo" nel quale ha trovato molti aspetti in comune con i giovani autori.
Ora io non voglio condannarlo perchè mi ha mentito. Anche Einstein era considerato un ritardato a scuola.
Il sig. Geppo, che io continuo a considerare "il professore" è un ignorante pauroso, ma i suoi consigli hanno dato buonumore e risolto problemi a molte persone.Per questo non lo licenzierò, anzi gli aumenterò lo stipendio perchè io e molti altri (compreso l'ing. D'Avin che lo ha scoperto) gli vogliamo bene e sappiamo che prima o poi Duilio diventerà qualcuno che lascerà il segno (oltre alla X che usa per firmare gli assegni) e vi assicuro che continuerà a rispondere alle vostre domande di qualsiasi genere!Forza Duilio siamo con te!"
.
Forza Duilio! Ricominciamo! Ecco la prima domanda della tua nuova vita!
.
Domanda
"Caro Prof. Geppo, ho una domanda alla quale deve assolutamente rispondermi. Sono già tre giorni che non riesco a dormire con questo tormento: ma la mallattia di Carrion può essere provocata dalla Bartonella bacilliformis? Mi risponda con precisione per favore, ho fatto una scommessa giù al bocciodromo."
.
Risposta del Prof. Geppo
"Piccolo uomo ingenuo. Venire a chiedere a ME di rispondere con precisione. Tsz. Credo proprio che tu abbia vinto la scommessa coi vecchi delle bocce perchè come tutti sanno la Bartonella bacilliformis (ord. Rickettsiales, fam. Bartonellacee) è un coccobacillo gram-negativo, asporigeno, aerobio, mobile (può infatti essere trasmesso da alcuni flebotomi) che provoca la febbre di Oroya o malattia di Carrion, grave anemia febbrile, e la verruca peruviana (solitamente dopo qualche mese), una forma cutane a decorso lungo ma benigno. La malattia della bartonellosi è limitata ad alcune zone del Sud America dove è presente l'insetto Lutzomia, vettore della malattia, che trasmette mediante la puntura. La febbre di Oroya che ne sussegue può anche portare alla morte e per la diagnosi si ricorre all'esame dello striscio di sangue e all'emocoltura."
.
Il consiglio del Prof. Geppo
"Se sei in Sud-America e ti punge una Lutzomia, non bestemmiare immediatamente. Potrebbe non essere infetta ma soprattutto le popolazione locali sono molto religiose e potrebbero farti molto più male della Bartonella bacilliformis. Piuttosto fatti dare una foglia di coca da masticare. Aiuta."

7 commenti:

Il Ceruti ha detto...

1)La vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio?


Facci sapere se possiamo mandarti più di una domanda alla volta, perchè ho mille e più quesiti da chiederti.
Forever Yours
G. Marzullo

arcurazio ha detto...

il numero di eiaculazioni che un uomo comune puo' "sparare"...e' limitato?
...se si quanti "colpi" si hanno a disposizione in media?
e in mediana?

SHOOOOOOTT!!!

aske ha detto...

cos'ha vieri (ricordo ai distratti che in una lontana conferenza stampa proclamò di essere "molto più uomo di voi" rivolto ai giornalisti) più dell'uomo comune che si incontra per strada o al bar?

Anonimo ha detto...

Nice! Where you get this guestbook? I want the same script.. Awesome content. thankyou.
»

Anonimo ha detto...

I really enjoyed looking at your site, I found it very helpful indeed, keep up the good work.
»

Anonimo ha detto...

Looks nice! Awesome content. Good job guys.
»

Anonimo ha detto...

I find some information here.